Castello del Terriccio

Si tratta di un vino relativamente recente per l'azienda del Terriccio, che ha voluto chiamarlo con il suo stesso nome. Già dal debutto con l'annata 2000 è risultato vincitore del premio Tre Bicchieri del Gambero Rosso. L'uvaggio comprende il Syrah, il Petit Verdot ed altre uve rosse. Le uve vengono raccolte e vinificate separatamente dopo un'accurata selezione. 

Il vino è ricco di aromi balsamici, spezie e violetta, mora, ribes nero e cioccolato. Tannini setosi e un lungo finale di menta fanno di questo vino una bottiglia per collezionisti appassionati. 

 

Denominazione: Indicazione Geografica Tipica di Toscana (Toscana I.G.T.)
Uvaggio: Syrah 50%, Petit-Verdot 25% ed altre uve di bacca rossa
Ubicazione vigneto: 150 metri s.l.m., con esposizione Sud/ Sud-Ovest
Densità per ettaro: 5.600 ceppi/ettaro
Sistema di allevamento: Cordone speronato
Vendemmia: Effettuata a mano, a partire dal 12 settembre fino al 29 settembre
Zucchero alla raccolta: 245 gr/litro
Temperatura di fermentazione: 31° C a temperatura controllata
Durata della macerazione: 18 giorni
Maturazione:  In barriques d’Allier per 18 mesi
Imbottigliamento: Giugno
Grado alcolico: 14% vol.
Acidità totale: 5,50 g/l
Produzione: circa 25.000 bottiglie vendute in scatole da 6 bottiglie. Disponibile in bottiglie magnum da 1,5 litri e doppia magnum da 3,00 litri, tutte in cassa in legno.
Enologo: Carlo Ferrini

Bottiglie

0,75 lt.
1,5 lt.
3 lt.

Photo gallery